Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘PaneAngeli’


Nel corso dell’ultimo mese ho cercato di ignorare il mio crescente senso di colpa il più a lungo possibile. Fortunatamente (per voi e un po’ meno per me!) ha raggiunto un livello tale da spingermi (quasi fisicamente) a rimettermi al lavoro e continuare a scrivere questo blog. E così finalmente mi sono decisa a inserire un nuovo post! Questa volta però ho delle validissime scusanti: sono stata lontano dal computer per un’intera settimana. Ho staccato la spina per un po’ e sono andata a “rilassarmi” (ammetto che è stato anche un po’ stancante, non riusciamo mai effettivamente a riposarci durante le vacanze che scegliamo noi. Ma dove sbagliamo?!?) a Parigi! L’avevo visitata solo una volta in passato e non vedevamo l’ora di tornarci. E’ davvero una città magica! Sono riuscita comunque a pubblicare qualche foto su Instagram, anche se non è stato facile trovare connessioni wi-fi. Mi sarebbe piaciuto poter documentare al meglio il mio soggiorno in quella splendida città.
Ma ora basta con i bei ricordi e passiamo alla ricetta di oggi. Avevo in frigorifero qualche limone che stava per abbandonarmi e così ho deciso di preparare dei biscotti profumatissimi. Ho trovato l’ispirazione sul blog di GnamGnam, io ho solo apportato alcune piccole modifiche. Ecco gli ingredienti che occorrono:

  • 200 g di farina 00
  • 70 g di burro
  • 1 uovo
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • la scorza di 3 limoni
  • 40 g di cioccolato bianco

E’ davvero facile realizzarli: innanzitutto in una ciotola lavorate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Quando il composto sarà chiaro aggiungete l’uovo, e poi la farina e il lievito setacciati. Grattugiate finemente la scorza dei limoni (mi raccomando, devono essere biologici!) e il cioccolato bianco. Aggiungeteli all’impasto e lavoratelo sino a ottenere una palla liscia. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per circa un’ora. Quando sarà ben fredda, staccate delle palline d’impasto e ponetele su di una teglia ricoperta con carta da forno e schiacciatele leggermente. Fatele poi cuocere in forno già caldo a 180° per 15 minuti. Ecco il risultato:

Sono buonissimi, l’esterno è croccante ma l’interno rimane morbido e poi sono profumatissimi. Sono ideali per accompagnare un buon tè, ma sono perfetti anche a colazione. Era da molto tempo che non preparavo dei biscotti e devo dire che sono davvero soddisfatta del risultato.
Non so quando riuscirò a inserire un nuovo articolo dato che è ancora tempo di vacanze! Ebbene sì, quest’anno purtroppo va così: le ferie sono praticamente concentrate nella prima metà dell’anno e poi dovrò aspettare sino a settembre per poter riposare e staccare un po’ dal lavoro. Lunedì quindi partiremo per l’Irlanda! Sono così emozionata, non vedo l’ora! Spero proprio di riuscire a lasciare qualche messaggio su Twitter o a postare qualche foto su Instagram per condividere con tutti voi questa bella esperienza. Alla prossima!

Annunci

Read Full Post »


Che emozione! Ecco il primo dolce che ho preparato seguendo una ricetta tratta dal mio stupendo e meraviglioso regalo di compleanno. Ebbene sì, sono una ragazza fortunata dato che il mio amatissimo “aiutante” ha deciso di regalarmi la collana completa della Scuola di Pasticceria del Corriere della Sera. Non sono ancora riuscita a sfogliare tutti i volumi, sono ben venti (!!!), ma ho già trovato moltissime ricette che voglio provare. E l’aspetto più sorprendente è che alcune di queste non sembrano neanche particolarmente difficili. Sono davvero felicissima di aver ricevuto questo regalo, posso dire che per un po’ (?!?) non acquisterò altri libri di ricette. Purtroppo è uno dei miei punti deboli, in alcuni negozi non riesco a resistere al dolce richiamo dei ricettari. Fortunatamente c’è chi mi aiuta a trattenermi, ricordandomi costantemente che la mia libreria è praticamente piena (grazie mamma! è_é). Ma veniamo a noi e alla nostra ricetta di oggi; ecco gli ingredienti che occorrono per preparare i brownies:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • 100 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di miele (io ho utilizzato quello di tiglio)
  • 100 g di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato
  • 100 g di gherigli di noce
  • un pizzico di sale

Innanzitutto fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria a fuoco basso con il burro tagliato a pezzi. Tritate finemente le noci, oppure se preferite che il dolce rimanga più croccante, tagliatele grossolanamente. In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero a velo e il miele, fino a quando non saranno spumose. Aggiungete quindi al composto il cioccolato fuso, la farina e il lievito setacciati, un pizzico di sale e le noci tritate. Mescolate bene il tutto e trasferite infine l’impasto in uno stampo da forno quadrato rivestito con carta da forno. Fate cuocere in forno già caldo a 160° per 25 minuti (controllate sempre la cottura con la prova stecchino). Una volta cotto, toglietelo dal forno, sformate il dolce e lasciatelo raffreddare. Ecco il risultato:

Anche questo dolce è ideale per la prima colazione, oppure a merenda con una tazza di buon tè o, per chi volesse esagerare, con una tazza di cioccolata fumante. Dopo una lunga e pesante giornata passata al lavoro fuori casa, sono perfetti per ristorarsi un po’ in questo gelido inverno. Insomma, ogni scusa è buona per mangiare un dolce delizioso e cioccolatoso! Al prossimo post!

Read Full Post »


Mi sono appena ripresa da una bella (si fa per dire) influenza che mi ha tenuta a letto nello scorso week-end. E io che mi ero ripromessa di preparare dei cookies! Vorrà dire che rimedierò domani, essendo il mio giorno libero (sperando ovviamente di non beccarmi nel frattempo qualche altro malanno!). Eccomi qui dunque per lasciarvi la ricetta di alcuni dolcetti che ho preparato più di due settimane fa (lo so, non ho scusanti. Mi spiace!). Si tratta dei muffin al cioccolato e ho scelto questa ricetta anche perché avevo ancora della farcia dei macarons (vedi articolo precedente) da terminare. E’ terribile quando avanzano degli ingredienti e poi devi spremerti le meningi per trovare un modo per utilizzarli. Si sa che è peccato gettare e sprecare del cibo, qui non si butta via niente! Ecco quindi gli ingredienti che occorrono:

  • 150 g di farina 00
  • 50 g di cacao
  • 150 g di zucchero
  • 150 ml di latte
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • una bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • 3 cucchiai di succo d’arancia
  • farcia avanzata dei macarons (sinceramente non saprei quantificarla, penso attorno ai 30-40 g)

In una ciotola mescolate il cacao, la farina setacciata con il lievito e lo zucchero. Una volta che gli ingredienti solidi sono ben amalgamati aggiungete quelli liquidi e cioè le uova, il latte e il burro precedentemente fuso. Aggiungete infine al composto il pizzico di sale, il succo d’arancia e infine la farcia dei macarons. Mescolate bene il tutto e trasferite il composto nei pirottini di carta. Con queste dosi io ho ottenuto 12 muffin grandi. Fate cuocere in forno già caldo a 180° per venti minuti circa. Ecco il risultato finale!

Sono molto morbidi e ideali per la prima colazione. Se non vi è avanzata della farcia dei macaron (il che è altamente probabile), potreste sostituirla con la buccia grattugiata di un’arancia. Credo proprio che sarebbe perfetta in questa ricetta. Inoltre si potrebbero aggiungere altri dieci grammi di cacao, se li preferite come me molto cioccolatosi.
Ho ancora una ricetta in sospeso, la pubblicherò nei prossimi giorni. Pensate che è tratta dal mio regalo di compleanno, insomma è veramente speciale! Al prossimo articolo!

Read Full Post »


Domenica ho preparato una torta in occasione del compleanno di mia “suocera”. Al mio manca ancora poco più di un mese per fortuna, ma che angoscia il tempo che passa! Quest’anno poi io compirò i fatidici trenta (gulp!!!) anni, che tristezza! E’ meglio se non mi soffermo troppo a pensarci, partiamo subito con la ricetta (timido tentativo di cambiare discorso, so perfettamente che è del tutto inutile #_#). Avevo già seguito questa ricetta un paio di anni fa: mi ricordavo perfettamente il delizioso sapore cioccolatoso di questo dolce, ma non mi ero dimenticata neanche di quel brutto inconveniente capitato dopo aver tolto la torta dal forno. Si era infatti abbassata leggermente (per non dire esageratamente!) nel centro e io avevo cercato di mascherare l’imbarazzante incidente con un abbondante strato di zucchero a velo. Povera, che ingenua! Non conoscevo ancora la glassa! Qui potete trovare una foto di quella torta. Ho voluto quindi riprovare questa ricetta, per verificare se è avvenuto il miracolo, o meglio, se in questo lungo periodo di esperimenti ed esercizi sono migliorata almeno un po’. Devo dire che sono proprio soddisfatta del risultato. Ecco gli ingredienti che occorrono:

  • 230 g di zucchero
  • 3 uova
  • 160 g di farina
  • 20 g di fecola di patate
  • 180 g di burro
  • 50 g di cacao amaro
  • 6 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito vanigliato

marmellata di lampone per farcire

Innanzitutto montate lo zucchero con le uova, dopodiché aggiungete il burro ammorbidito tagliato a pezzetti. Incorporate quindi le due farine setacciate con il lievito per dolci e infine aggiungete anche il cacao amaro e mescolate bene. Versate l’impasto in una teglia precedentemente imburrata e cosparsa di cacao. In questo caso, essendo una torta al cacao, se utilizzate la farina il bordo della torta stonerà leggermente con l’insieme. E’ meglio quindi mantenere lo stesso colore. Infornate poi in forno già caldo a 180° per 50 minuti circa. Fate sempre la prova stuzzicadenti, ogni forno è diverso dall’altro purtroppo. Una volta cotta, toglietela dal forno e fatela raffreddare. Dopo qualche ora tagliate il dolce in due e farcite uno strato come preferite. Io ho deciso di utilizzare questa marmellata che mia madre mi ha portato dal suo ultimo viaggio in Austria. E’ deliziosa, non ci sono nemmeno i fastidiosissimi semini dei lamponi. E poi il suo sapore acidulo si sposava perfettamente con la dolcezza e cioccolosità della torta. Mi raccomando, per facilitare la stesura riscaldatela per pochi secondi. Ricomponete quindi la torta e a questo punto sarete costretti a ricoprirla. Io ho preparato una glassa con 100 grammi di cioccolato fondente che ho sciolto a bagnomaria con un po’ di acqua. Purtroppo non avevo molto tempo a disposizione per glassarla e quindi la copertura non è venuta proprio benissimo. Mi sono impegnata molto, però! Ecco il risultato:

Purtroppo ho finito la torta a sera inoltrata e quindi la foto non è delle migliori. Ho cercato di sistemarla un po’ con il magico Lightroom, ma non ho potuto fare di più. La torta mi è piaciuta moltissimo: era veramente soffice e la marmellata stava d’incanto. Per non parlare poi dell’intenso sapore del cioccolato (e te credo, con quella glassa!). E’ piaciuta a tutti!
Domani sera siamo invitati a cena a casa di amici e io preparerò dei biscotti. Devo assolutamente mettermi alla ricerca di una ricetta, non mi rimane più molto tempo. Odio ridurmi all’ultimo momento, ma succede sempre così! Uffa!!!

Read Full Post »


Negli ultimi giorni le temperature si sono notevolmente abbassate e di notte fa così freddo che al mattino i vetri delle macchine sono ricoperti da un sottile strato di ghiaccio. Bé, che dire, da questo possiamo intuire che l’inverno è ormai dietro l’angolo e con esso il Natale! Ovviamente questa festa per me significa soprattutto “E’ tempo di dolci!” e non parlo solamente del classico Panettone o Pandoro. Mi riferisco al pane speziato o, come è meglio conosciuto, Pain d’épices. Ho trovato la ricetta sul mio adorato (e utilizzatissimo) libro intitolato Dolci Fatti in Casa, dell’ormai celebre Guido Tommasi Editore. Se potessi, acquisterei tutti i libri pubblicati da questa casa editrice: sono ben realizzati, le ricette sono semplici e si ottengono sempre ottimi risultati. Insomma, io l’adoro!!! Ma torniamo alla ricetta, ecco quali ingredienti occorrono per realizzarla:

  • 300 g di miele di castagno
  • 250 g di farina integrale
  • 50 g di mandorle in polvere
  • 10 cl di latte
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 cucchiaio di spezie in polvere (cannella, zenzero, chiodi di garofano e noce moscata)
  • 40 g di scorza d’arancia candita

E’ veramente semplice da realizzare, pensate che io non ho utilizzato nessun robot o impastatore per prepararlo (in realtà avevo paura che il miele giocasse qualche brutto scherzo al mio Kenwood!). Fate scaldare dolcemente il latte e il miele e togliete dal fuoco non appena inizia a bollire. Mescolate successivamente la farina e il lievito in una ciotola, aggiungete poi le mandorle in polvere e le spezie. Qui devo fare una precisazione, io infatti ho utilizzato le spezie che avevo in casa (quelle che ho riportato qui sopra negli ingredienti), ma in realtà la ricetta originale prevedeva l’anice al posto della noce moscata. Il risultato è comunque ottimo, ma se avete l’ingrediente giusto sarebbe meglio utilizzare quello. Infine aggiungete all’impasto la scorza di arancia candita e mescolate bene. Create una cavità dove verserete lentamente il miscuglio di latte e miele senza mai smettere di mescolare. Infine incorporate l’uovo e versate il tutto in uno stampo da plum cake. Cuocete in forno già caldo a 170° per circa 50 minuti. Fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. La ricetta trovata nel libro non lo prevedeva, ma io ho deciso comunque di decorare il dolce. Lasciatelo quindi raffreddare, dopodiché spennellatelo con un po’ di marmellata d’albicocca sciolta precedentemente e cospargete la superficie con della scorza d’arancia. Ecco il risultato!

Una fetta di questo dolce è ideale per questi pomeriggi autunnali, accompagnata da una buona tazza di tè caldo (anzi rovente!). Ormai manca poco più di un mese al Natale, sono così felice! E’ il momento più bello di tutto l’inverno! Credo che a breve preparerò dei biscotti natalizi e magari qualche altro dolcetto di stagione. Alla prossima!

Read Full Post »


Eccomi qui finalmente con una nuova ricetta! “Era ora!“, direte voi e avete perfettamente ragione. Ma bando ai convenevoli e vediamo di cosa si tratta. Ho trovato questa delizia sul giornale News, distribuito gratuitamente a tutti i clienti Esselunga. Ecco quali ingredienti occorrono per realizzarla:

  • 240 g di farina 00
  • un pizzico di bicarbonato
  • 120 g di zucchero
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • 4 banane mature
  • 1 limone
  • 125 cl di latte
  • pinoli
  • uvetta
  • 1 bustina di lievito vanigliato

Innanzitutto mettete le banane mature in una ciotola e schiacciatele con una forchetta. Mescolate e aggiungete i pinoli, il latte, un cucchiaio di succo di limone, un pizzico di bicarbonato e l’uvetta. In un’altra ciotola mescolate il burro lasciato ammorbidire a temperatura ambiente, la farina, lo zucchero, le uova e il lievito. Unite poi i due composti e metteteli in uno stampo da plumcake precedentemente foderato con carta da forno. Infornate a 180° in forno già caldo per 45 minuti. Ricordatevi di fare come sempre la prova stecchino per verificare la cottura.

 

Mi spiace per la foto, lo so che non è delle migliori! Non avendo molto tempo a disposizione l’ho scattata con il mio telefono cellulare e devo dire che si vede! Comunque il pane è delizioso, ottimo sia per la colazione che per la merenda. E’ una ricetta molto autunnale ed è davvero facilissima.
Cambiando completamente discorso, qui potrete trovare un questionario che ho compilato rispondendo a domande su questo blog e su altri blog che seguo abitualmente. Penso sia molto utile e interessante per conoscermi un po’ meglio, ringrazio WhoHub per avermi contattato su Twitter! Al prossimo post! Buona settimana a tutte/i!

Read Full Post »


Credo che per un bel po’ di tempo, almeno fino alla fine dell’estate se continua così, non accenderò più il forno. Fa effettivamente troppo caldo. Settimana scorsa ho trovato il coraggio di azionare nuovamente il mio elettrodomestico preferito, non so davvero come ci sia riuscita, ma avevo proprio voglia di pane fresco. Essendo domenica e per di più trovandoci nel mese di agosto, è davvero difficile scovare un panettiere aperto.
Ho dunque sfogliato il ricettario della PaneAngeli e ho trovato la ricetta che stavo proprio cercando. Ecco gli ingredienti che occorrono per preparare le pagnotte:

  • 200 g di farina 00
  • 200 g di farina manitoba
  • 1 bustina di lievito di birra (io ho usato il lievito fresco, poco meno di 25 g)
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 230 ml di acqua tiepida

Ho inserito tutti gli ingredienti nella macchina del pane e ho selezionato il programma impasto e lievitazione. Al termine ho tolto l’impasto dal contenitore, l’ho diviso in quattro parti e con ognuna ho formato una palla. Le ho trasferite su una teglia ricoperta con carta da forno e ho lasciato lievitare per altri venti minuti. Ho successivamente spennellato le pagnotte con un po’ di acqua, le ho poi cosparse con un po’ di sale e infine con un coltello ho inciso la superficie, creando una grata. Ho infornato in forno già caldo (povera me!!!) a 205°, facendole cuocere per 20 minuti. Nel forno vi era anche un’altra teglia in cui avevo messo un po’ di acqua.
Ecco il risultato:

Il risultato è davvero incredibile, il pane è molto morbido ma allo stesso tempo croccante. Erano divine! La prossima volta con lo stesso impasto creerò sei pagnotte un po’ più piccole, queste quattro erano veramente grandi. A settembre farò qualche altro esperimento, non prima però altrimenti rischierei di sciogliermi (che a voler ben guardare non sarebbe poi così male!)!!!

Read Full Post »

Older Posts »