Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2011


E così anche Natale è passato e ormai il conto alla rovescia per l’arrivo del nuovo anno è giunto quasi al termine. Con la fine del mese di dicembre arriva però un altro evento molto importante (almeno per me!) e cioè il mio compleanno. Io infatti domani, 30 dicembre, compirò trenta (!!!) anni. Non so se essere contenta oppure disperata! Forse è meglio se non mi soffermo troppo a pensare a questo aspetto, meglio concentrarsi sui regali! Uno l’ho già ricevuto proprio oggi, siamo andati a ritirarlo questa mattina. La mia dolce metà (nonché aiutante :-P) ha fatto una pazzia: mi ha regalato l’intera collana della Scuola di Pasticceria del Corriere della Sera. Sono venti, ripeto VENTI volumi in cui vengono descritte (cito direttamente dal sito) tutte le tecniche e i segreti per realizzare le preparazioni della tradizione e quelle più innovative, veri e propri capolavori del dolce presentati e descritti passo passo da grandi maestri. Come potrete ben immaginare, sono rimasta senza parole. E’ un regalo bellissimo e non vedo l’ora di iniziare a provare le varie ricette presentate.
Ma veniamo a noi e passiamo alla ricetta dei macarons al cioccolato. Chi non conosce questo delizioso e delicato dolce d’oltralpe? Ricordo che li assaggiai per la prima volta a Parigi, diversi anni fa. Grazie a Cavoletto (http://www.cavolettodibruxelles.it/) e al suo secondo libro Regali Golosi, anch’io mi sono potuta cimentare nella preparazione di queste deliziose meringhe. Ecco gli ingredienti che occorrono:

  • 220 g di zucchero a velo
  • 125 g di farina di mandorle
  • 90 g di albumi vecchi di tre giorni
  • 30 g di zucchero
  • 20 g di cacao amaro
  • 2 gocce di succo di limone
  • un pizzico di sale

per il ripieno (io ho optato per una farcia al cioccolato e arancia)

  • 150 g di cioccolato al latte
  • 30 g di cioccolato fondente
  • 20 g di burro
  • il succo di due arance

In un mixer passate lo zucchero a velo e la farina di mandorle e successivamente setacciateli con il cacao. Aggiungete un pizzico di sale e due gocce di succo di limone agli albumi e montateli a neve ben ferma. Quando saranno compatti, aggiungete lo zucchero e continuate a montarli. Aggiungete metà del composto secco agli albumi, mescolando dal basso verso l’alto. Quando l’impasto sarà ben amalgamato, aggiungete il composto rimanente continuando a mescolare. Versate il tutto in una sac à poche e iniziate a formare i dischi su una teglia ricoperta con carta da forno. Infornateli poi a 155° in forno già caldo per 14 minuti. Quando saranno cotti, sfornateli e lasciateli raffreddare. Nel frattempo preparate la farcia, fate sciogliere a bagnomaria i due tipi di cioccolato e riscaldate il succo di due arance. Unite i due composti e mescolate bene, aggiungendo alla fine il burro tagliato a pezzetti. Lasciate raffreddare il ripieno e poi farcite i macarons. Ecco il risultato:

Sono deliziosi, la meringa ha una crosticina croccante mentre il morbido ripieno si scioglie in bocca. Per chi non li avesse mai assaggiati, consiglio di provarli. Non ne potrete più fare a meno!
Non credo di riuscire a scrivere un nuovo articolo prima della fine dell’anno, colgo quindi l’occasione per augurare a tutti un buon 2012, ricco di belle sorprese e tanta felicità! Auguri!!!

Annunci

Read Full Post »


Fervono gli ultimi preparativi in vista del Natale ed è incredibile come i giorni si susseguano così rapidamente! Per fortuna tutti i regali sono stati acquistati, il menù per le feste è già stato stabilito e così posso finalmente scrivere l’articolo sull’ultimo dolce che ho preparato qualche giorno fa. Ho trovato la ricetta sul blog di un mio contatto di Twitter e si tratta di Juls’ Kitchen. Senza il suo articolo non avrei mai scoperto la Pinolata Senese, un dolce tipico della Toscana (dove lei vive). Ecco gli ingredienti che occorrono:

  • 180 g di burro a temperatura ambiente
  • 150 g di zucchero
  • 3 uova
  • 180 g di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato
  • 1 manciata di pinoli

per la crema

  • 3 tuorli
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di farina 00
  • 500 ml di latte
  • 2 cucchiai di uvetta rinvenuta nel vinsanto

Non ricopio qui la ricetta, dato che la potete tranquillamente trovare sul blog di Giulia. E’ molto semplice, ogni passaggio è descritto con cura e precisione. La torta è deliziosa, si scioglie in bocca! La riproverò nuovamente in futuro, facendo però qualche piccola modifica. Innanzitutto aggiungerei un po’ di pinoli, io li adoro! Aggiungerei anche un po’ di uvetta, dato che non si sentiva molto nell’impasto. Devo fare un’ulteriore precisazione: io non avevo il vinsanto e quindi ho utilizzato del rum al miele per far rinvenire l’uvetta. Sarei però curiosa di provarla nella versione originale, magari nel mio prossimo viaggio in Toscana! Infine quando deciderò di preparare ancora questo dolce (penso proprio a breve), lo farò cuocere di più in forno. Nonostante la prova stecchino, il centro è rimasto leggermente liquido. Credo che una decina di minuti in più siano sufficienti per ottenere un buon risultato. Per il resto la ricetta è perfetta così, grazie Giulia per averci fatto conoscere questo dolce straordinario. Ecco la pinolata da me preparata:

Come potete vedere anche questa foto è di Riccardo Pastore e lo so, non sono ancora riuscita ad aggiungere il link del suo blog qui a lato. Ma vi prometto che prima o poi ce la farò, è una questione di principio! Ora scappo, spero di riuscire a preparare qualche altro dolcetto prima di domenica. Nel caso in cui non dovessi riuscire a scrivere un altro articolo, approfitto per augurare a tutti un felice e sereno Natale. Auguri!

Read Full Post »


Finalmente riesco a scrivere il primo articolo di dicembre! Lo so, siamo ormai quasi a metà mese ma, come già saprete benissimo, il tempo è tiranno! Avrete già notato il restyling del blog, ho cambiato sia il tema che il colore predominante. Ovviamente queste modifiche indicano che è successo qualcosa negli ultimi giorni e infatti ho parlato dell’esistenza di questo sito alla mia dolce metà. Era diventato impossibile non renderla partecipe di questa mia “nuova” avventura e così ho deciso di parlargliene. Sono davvero felice della scelta fatta, anche perché ora ho un valido collaboratore. Potrò infatti servirmi (vale a dire, sfruttare :P) delle sue valide doti di fotografo e già dalla ricetta che posterò oggi potrete vedere la differenza. Ma passiamo ora all’argomento principale di questo articolo e cioè la ricetta del cheesecake al cioccolato. Cercando sul mio adorato GialloZafferano ho trovato proprio ciò che stavo cercando, ho solo successivamente apportato qualche piccola modifica. Ecco gli ingredienti che occorrono:

per la base

  • 160 g di biscotti al cioccolato
  •  80 g di burro

per la crema

  • 20 g di cacao
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 250 g di formaggio cremoso spalmabile
  • 500 g di ricotta
  • 3 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 150 g di zucchero

Innanzitutto tritate i biscotti al cioccolato (io ho utilizzato questi, sono davvero spettacolari. Il sapore di cioccolato è veramente intenso!) e fate sciogliere il burro. Unite i due composti amalgamandoli con cura e trasferite il tutto sulla base di uno stampo da 24 cm di diametro precedentemente unto con una noce di burro e successivamente ricoperto con carta da forno. Premete bene, creando uno strato uniforme di biscotti e fate poi raffreddare il tutto in frigorifero per almeno trenta minuti. Nel frattempo preparate la crema. In un robot da cucina unite i due formaggi e lo zucchero, poi aggiungete le uova, la vanillina e il cacao. Azionate il robot fino a quando il composto non sarà ben amalgamato. Infine fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e aggiungetelo alla crema di formaggi. Trasferite il tutto nello stampo che avrete tolto dal frigorifero e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 60 minuti. Ecco il risultato:

Lasciate raffreddare il dolce a temperatura ambiente, dopodiché potrete decorarlo come più vi aggrada. Io ho semplicemente fatto sciogliere a bagnomaria 40 g di cioccolato fondente e, utilizzando un cucchiaino, ho creato una sorta di reticolo e ho aggiunto infine anche qualche scaglietta di cioccolato. Sono davvero soddisfatta del risultato e vi dirò di più! Se riuscite a non avventarvi immediatamente sulla torta, il cheesecake sarà ancora più buono dopo averlo fatto riposare una notte in frigorifero. Noi non siamo riusciti a resistere (come potrete ben immaginare si tratta di una prova durissima!) e ci siamo subito pappati una fetta. L’indomani però il sapore era migliorato tantissimo! E’ una ricetta molto semplice ma anche molto d’effetto.
Qui accanto potrete trovare a breve (non appena riesco a scoprire come si fa ^^) l’indirizzo web del blog del mio valido collaboratore (credo proprio che non mi aiuterà più dopo aver letto questo articolo) e qui invece potete trovare il suo account di Flickr. Alla prossima e ricordate: winter is coming (e con esso anche il Natale! :D)!

Read Full Post »